logo events
events
luglio 31, 2019 - Concorso Italiano

Le auto italiane che hanno fatto la storia: la grande attrazione di “Concorso Italiano” 2019

Sabato 17 agosto, nell’esclusivo scenario della Monterey Car Week, in California, mille auto italiane da sogno si presenteranno in grande stile per celebrare i traguardi importanti della loro storia: i 50 anni della Ferrari Dino 246 GT e della Iso Lele, il 60° Anniversario di De Tomaso, i 70 anni di Abarth. L’evento non smetterà di stupire offrendo ai propri ospiti una mostra di motociclette italiane raramente esposte al pubblico.

Monterey, 30 luglio 2019 – Torna per la 34° edizione “Concorso Italiano”, l’evento che seleziona i brand più prestigiosi della storia del car design tricolore affinché possano presentare i loro modelli classici e stradali, valorizzando così il dialogo creativo tra prodotto e passione davanti all’esigente pubblico americano. Tra le 800 e 1.000 auto italiane si riuniscono ogni anno, in agosto, a Monterey (California) e circa 10.000 visitatori si ritrovano per ammirarle in tutto il loro splendore.

Tom Mc Dowell, Presidente di Concorso Italiano, afferma:“Il programma di Concorso Italiano 2019include un evento che celebra il 50 ° anniversario della sinuosa Ferrari Dino 246GT. Progettato da Leonardo Fioravanti, questo modello è stato tra i preferiti di Sergio Pininfarina. È stata la prima Ferrari con meno di 12 cilindri e ha riflesso l'ambizione del suo creatore di sviluppare un’auto super sportiva più economica. Heacock Classic, leader nell’assicurazione auto classica per collezionisti, ospiterà Jack May e la sua Ferrari Dino 264 GT del 1973. Nel 1975, Jack May e la suo Dino hanno fatto la storia quando hanno preso parte al Dash Memorial Sea-to-Shining-Sea del Cannonball Baker, stabilendo un record mondiale per la corsa costa-costa da New York a Los Angeles”.

Numerosi i prestigiosi brand che esporranno i loro modelli sulle verdi colline prospicienti l’oceano Pacifico del Bayonet Black Horse Golf Course, nel cuore della vetrina più lussuosa e nota del settore nel suo genere.

Noi di Heacock Classic siamo orgogliosi di collaborare nuovamente con Jack per promuovere il nostro stile di vita da auto da collezione e siamo molto entusiasti di portarlo a Concorso Italiano di quest'anno" - ha affermato Pete Doriguzzi, Vice Presidente di Heacock Classic - Con l'attenzione di Concorso sulle auto italiane, Jack e la sua Dino sono perfetti per rappresentare il costante supporto di Heacock alla crescita della passione per l’auto.”

Quest’anno, inoltre, segna il ritorno del Concorso Ferrari FCA-PR Vintage, dove FCA sta per Ferrari Club of America. Ryan Pimentel, il direttore di FCA-PR Concorso, guiderà la giuria con il supporto di una squadra di giudici esperti e di grande talento. La valutazione VFC (Vintage Ferrari Concours) è aperta a tutte le Ferrari pre-2011 e verrà condotta utilizzando le linee guida dell'International Advisory Council per la conservazione delle Automobili Ferrari (IAC / PFA).

L’esposizione del Gruppo FCA è dedicata a Fiat, Abarth e Lancia e al 50° anniversario del Club Fiat America. Nell'estate del 1969 veniva infatti fondata Fiat America così come il primo Club Fiat nel Nord America. La sua missione, ieri come oggi, è promuovere l’immagine e sostenere la conservazione sia delle vetture Fiat sia dei marchi italiani collegati. Il Fiat America Race, Rally e Tour Group, regolarmente attivo durante l’anno con eventi dedicati, sarà particolarmente impegnato quest'estate proprio in occasione dell'anniversario, raggiungendo il massimo livello con la partecipazione a "Concorso Italiano". Come ospite, i Club Fiat e Abarth collaboreranno con "Concorso Italiano" per fare in modo che questo sia l'evento centrale delle loro attività di celebrazione del club.

Ci sarà anche Alfa Romeo e gli appassionati avranno la possibilità di ammirare tre modelli iconici della casa Biscione: i leggendari modelli Giulietta e Giulietta Spider del 1955 - emblemi a quattro ruote della Dolce Vita italiana e la Junior Zagato, che celebra il 50 ° anniversario della sua prima apparizione nel 1969. 

Inoltre, sarà esposto un raro prototipo Zagato del 1964, mandato in America per l’occasione dal collezionista torinese Marco Gastaldi. È uno dei soli tre prototipi Zagato costruiti su un telaio Hillman Imp, basato su un progetto di Ercole Spada. Il veicolo è più leggero dell'originale e il suo design è molto più avanzato. Elio Zagato nutriva grandi speranze per questo progetto, anche stabilendo una filiale britannica: Zagato Ltd. Questo modello, l'unico con “sopracciglia” regolabili sopra i fari, prese parte all'edizione del 1964 del Earl's Court Car Show. Ha ancora la registrazione originale nel Regno Unito "British Zagato Ltd." come produttore. 

De Tomaso, altro storico brand, sarà tra i protagonisti di "Concorso Italiano" e quest'annocelebrerà i suoi 60 anni dalla fondazione del marchio, avvenuta nel 1959. Per l’occasione, Dallas Raines, il meteorologo della KABC-TV, esporrà la sua Pantera L del 1974, supercar e modello iconico dell’epoca. La vettura appena restaurata si mostrerà agli amanti del settore ancora più bella.

Inoltre, Ideal Team Ventures, che si è assicurato il marchio De Tomaso, ha lanciato e mostrerà la nuova P72. Questa spettacolare supercar piacerà sicuramente al pubblico del Concorso Italiano.

Issimi, la piattaforma Premier per le vendite di automobilipeer-to-peer,esporrà con orgoglio laMAT New Stratos 2019, la 542 CV, su base della Ferrari F430 che rende omaggio alla leggendaria auto sportiva e da rally di Lancia (492 esemplari costruiti tra il 1973 e il 1978). Il design sorprendente della Nuova Stratos seguirà le linee del suo predecessore famoso in tutto il mondo offrendo una nuova entusiasmante interpretazione della vettura da rally più famosa e di successo del passato. MAT (Manifattura Automobili Torino) considera l'assegnazione della produzione New Stratos come un riconoscimento per l'abilità acquisita dalla società negli ultimi anni. Dalla sua fondazione nel 2014, MAT è stata coinvolta in 4 diversi progetti per la progettazione, lo sviluppo e la realizzazione di hypercar e prototipi da corsa, diventando una realtà esclusiva nel mondo automobilistico italiano.

La casa emiratina W Motors porterà l’ultima sua hypercar, la famosa Fenyr Supersport, guidata dallo stesso fondatore e CEO, il libanese Ralph Debbas. La W Motors Fenyr Supersport è stata disegnata e sviluppata a Dubai da W Motors in collaborazione con Magna Steyr Italy, Studio Torino e RUF Automobile. La vettura, dal costo di 1,4 milioni di dollari, è stata ingegnerizzata e prodotta a Torino. 

Triumph, invece, celebrerà il modello Italia 2000, coupé realizzata sul telaio della TR3, dal 1958 al1962 in produzione limitata. Un modello di classica di grande eleganza e raffinatezza, una vera rarità che farà vivere emozioni uniche a chi avrà la fortuna di vederlo dal vivo. 

Pirelli, brand tra i principali produttori mondiali di pneumatici e leader mondiale nei segmenti diprestigio e premium, sarà partner di "Concorso Italiano" con Pirelli Tire North America. Con oltre 140 anni di storia ha arricchito il suo portafoglio di prodotti premium, includendo PirelliCollezione, pneumatici mirati a coniugare lo stile e migliorare le prestazioni delle auto d'epoca,.Questo legame con le auto classiche lo porta a partecipare a "Concorso Italiano" con il premio Pirelli Perfect Fit e a raccogliere fondi per la Fondazione Concorso Italiano a sostegno dei bambini malati della Jacob’s Heart Children’s Cancer Support Service. 

Preservation Award, è una dei premi di Concorso Italiano 2019, un riconoscimento dedicato aDoug Magnon per onorare la sua passione e il suo costante sostegno alla comunità automobilistica. Doug Magnon era un forte sostenitore del miglioramento della propria vita attraverso il divertimento con le automobili. Il premio verrà assegnato al proprietario che non è mai stato tentato dalla voglia di modificare la propria auto per cercare di migliorala. Conservare non significa essere perfetti ma preservare l’esperienza di guida. 

Infine, una sorpresa per tutti gli appassionati delle due ruote: l’esposizione della preziosa collezione Talbott di moto. Robb Talbott ha collezionato, negli anni, circa 200 moto provenienti da ben 16 Paesi. Un’esposizione che riscalderà i cuori dei tanti visitatori e rider presenti alla manifestazione.

BEST IN SHOW AWARD 2019 

Nato da un’idea di Raffaello Porro, CEO di StudioRPR e ambasciatore in Italia di Concorso Italiano dal 2015, il Best in Show Award ritorna anche quest’anno con un nuovo premio, una creazione evocativa dello spirito del design automobilistico italiano, disegnata da Samuel Chuffart, Capo del Design di Icona Design Group e realizzata da Egidio Reali di MR Collection.

Samuel Chuffart, incaricato di progettare il Best in Show Award 2019, afferma: “Come designer diauto e appassionato di design automobilistico italiano, è stato un onore essere stato invitato a creare la scultura del premio Concorso Italiano 2019. Con il mio passato di artista prima di diventare un designer di automobili, ho visto l'opportunità di creare una nuova forma senza fare riferimento alla ‘velocità’, preferendo invece creare una scultura che potesse prendere il suo posto tra gli oggetti d’arte”.

LA BELLA MACCHINA AWARD A MARIO CARLO BACCAGLINI 

Per entrare a pieno nell’universo delle auto di prestigio ci vuole un ospite d’eccezione: Mario Carlo Baccaglini, l’imprenditore italiano che da oltre 30 anni organizza l’evento più importante per le quattro ruote storiche in Italia, a Padova, “Auto e Moto d'Epoca”. Grazie alla sua forte passione l’evento è diventato uno degli appuntamenti imperdibili nel panorama internazionale. 

Padova accoglie ogni anno appassionati da tutto il mondo che vengono ad Auto e Moto d’Epoca alla ricerca delle eccellenze italiane. Qui trovano le vetture che hanno fatto la storia dell’auto italiana, insieme ai restauratori d’eccellenza del nostro Paese e un vastissimo assortimento di ricambi originali” spiega Baccaglini. “Sono onorato di ricevere il Premio di Concorso Italiano alla Monterey Car Week. E di rappresentare la cultura del Classic italiano nell’appuntamento dedicato all’auto d’epoca più rinomato al mondo. La conferma del lavoro svolto in questi anni e simbolo dell’eccellenza italiana nel mondo”

Per la prima volta alla Monterey Car Week, Mario Carlo Baccaglini sarà ospite di Concorso Italiano 2019 dove gli sarà assegnato il La Bella Macchina Award ed entrerà dunque nella Hall of Fame di Concorso Italiano.

VALENTINO BALBONI AWARD 

Concorso Italiano vedrà anche quest’anno, per il terzo consecutivo, l’assegnazione da parte di Valentino Balboni dell’omonimo premio alla Lamborghinipiù bella.Sarà un’opera della giovaneartista italiana Francesca Lugli la protagonista del “Valentino Balboni Award 2019”. Classe 1982, originaria di Carpi (Modena), Francesca è una pittrice ad acquarello, la seconda artista di origine emiliana, dopo Luca Raimondi, a prendere parte a questo prestigioso evento. Intitolata "Il Segno della Creazione", l’opera racchiude in sé velocità, forza, carattere, determinazione, sensualità, trasporto. Un sogno che diventa realtà perché non ha paura di nulla.

Il pensiero di Francesca Lugli su Lamborghini: “Il sogno di Ferruccio non trova ostacoli, perchéostacoli alla volontà non ce ne sono. Lui decide di creare qualcosa di unico contro tutti, con la convinzione che sarà vincente e infinito, come un segno indelebile nella storia che non passerà mai, destinato sempre ad andare avanti”.

Connect2Cars

Mercoledì 14 agosto presso la Clubhouse del campo da golf Black Horse di Bayonet alle ore 8:00 ci si terrà la Speaker Breakfast; un momento di convivialità che darà il via alla “Automobile Car Week 2019”. Un’occasione speciale per socializzare con alcune delle personalità chiave del settore automobilistico tra cui Barry Meguiar, Presidente di Meguiar, leader nella produzione di prodotti per la cura di auto e moto, Raffaello Porro, ambasciatore di Concorso Italiano in Italia e titolare di StudioRPR, società di consulenza aziendale con sede a Carpi (Modena), Bruce Wanta proprietario di "La roadster più bella del mondo", Mulholland Speedster e altri ancora. Dopo la colazione avrà luogo una serie di interviste condotte da Dan Putnam e Nicholas Bergeron del podcast Supercars di Rain City. Alla fine del talk tutti i partecipanti prenderanno uno dei tre percorsi panoramici per godersi le magnifiche strade della contea di Monterey. Un ringraziamento particolare va a Heacock Insurance, Pirelli Tyres, Meguiar, Jet Center Events e Solare. Grazie al loro supporto, tutto il ricavato dell'evento sarà interamente devoluto a sostegno di Jacob's Heart Children's CancerSupport Services per la ricerca sui tumori infantili.

Media partnership

Da quest’anno Concorso, la cui comunicazione è curata da StudioRPR, si avvarrà anche della piattaforma Lulop per la diffusione dei comunicati stampa e del materiale foto/video.

Concorso Italiano

Concorso Italiano® è l’evento da non perdere che riunisce raffinatezza, gusto e ricchezza e abbraccia tutti gli elementi culturali dello stile italiano, tra cui musica, cucina, moda e viaggi. L’evento è imperniato su 1.000 auto italiane da collezione. Concorso dà risalto all’esposizione e alla passione e sebbene le vetture siano veramente magnifiche, questo evento non riguarda solo le auto ma anche le persone. Proprio per questo è riconosciuto come un evento di alto livello dove ci si diverte genuinamente!

Gli appassionati che partecipano a questo evento rappresentano un gruppo demografico altamente desiderabile proveniente da tutto il mondo. L’80% sono imprenditori o professionisti e il 70% si trova nella fascia di reddito più alta. Concorso Italiano® è anche uno dei maggior contributori di molte organizzazioni benefiche locali, nazionali e internazionali. 

StudioRPR ha iniziato organizzando relazioni di affari e con i media per i rappresentanti di Concorso Italiano e da marzo 2016 Raffaello Porro è l’ambasciatore in Italia dell’evento. Tra le personalità dell'auto coinvolte da StudioRPR per Concorso Italiano si segnalano Filippo Perini (Italdesign), Horacio Pagani (Pagani), Stefano Domenicali e Mitja Borkert (Lamborghini), Valentino Balboni, Egidio Reali (MR Collection Models), Louis de Fabribeckers (Touring Superleggera), Alfredo e Maria Paola Stola (Stola)